La puntata di “Contro Pedale” realizzata alla vigilia della Liegi-Bastogne-Liegi ha raccolto le analisi e le testimonianze dirette di chi domani, sulle innumerevoli cotes dislocate sul percorso di 256 Km., cercherà di lasciare il segno. Per l’esperto Enrico Gasparotto, le ambizioni personali trovano sponda sui due successi conseguiti nel corso della carriera, nell’Amstel Gold Race. La classica del Limburgo che sia pure tra tante differenze, mostra anche diverse analogie con la Liegi; gara che in passato ha messo più volte in bella evidenza l’atleta in forza al team Dimension Data.
Insieme al corridore friulano si è parlato anche della novità del finale della “Doyenne” – l’appellativo storico della classica vallona –, che potranno influenzare i tatticismi di molte squadre. Da anni ormai, abituate ad attendere l’ultima asperità del Saint-Nicolas per decidere la corsa.