Sullo Zoncolan sventola l’Union Jack

Dominio britannico sulla vetta più arcigna d’Europa. Un ritrovato Chris Froome se ne va ai meno 4 resistendo alla rimonta di Symon Yates, il connazionale in maglia rosa. Si difende ottimamente Tom Dumoulin che concede 37″ al vincitore. Ancora una giornata no per Fabio Aru che lascia sul terreno oltre due minuti.Non c’erano dubbi sul […]

Elia Viviani: il tris della rabbia

Si usa dire: “non c’è 2 senza 3”, ma se il 3 si fa attendere troppo, qualcuno può anche arrabbiarsi. È il caso di Elia Viviani, che dopo lo splendido show nel fine settimana d’apertura in Israele, aveva dato l’impressione negli sprint successivi, di avere perso un po’ di smalto. Finalmente a Nervesa della Battaglia, […]

Osimo: tanti segnali, un solo mattatore

La maglia rosa concede il bis sulle difficili rampe che portano alla città marchigiana. L’olandese Dumoulin si difende strenuamente concedendo soltanto 2” al britannico. La maglia rosa Simon Yates sta alzando sempre più il tiro. Mentre i suoi principali avversari danno l’impressione di centellinare le energie e di puntare sull’ultima settimana che, è bene chiarire, […]

Matej Mohoric: il predestinato lascia il segno

Lo sloveno, annunciato come uno dei favoriti per la vittoria di tappa, cerca l’azione già nelle prime battute di gara. Nel finale ci riprova e gli resterà al fianco soltanto il tedesco Nico Denz che batte nello sprint a due. A Gualdo Tadino è andata di scena un’altra interessante frazione appenninica nella quale è ucito […]

La conferma della rosa, i punti di domanda di Froome e Aru

I cedimenti di Froome a Aru confermano il loro trend negativo. A quasi metà Giro il Gran Sasso conferma la rosa di Yates. Era chiaro che il Gran Sasso d’Italia, con l’arrivo posto alla quota di Campo Imperatore, avrebbe avuto molte cose da dire. Quanto meno, emettere delle sentenze che, se non definitive, sarebbero state […]

Giovani alla ribalta: è la volta di Richard Carapaz

Qualche colpo di scena sul secondo arrivo in salita a Montevergine di Mercogliano. Incidente meccanico e una caduta per Chris Froome. L’ascesa verso il Santuario si svolge all’insegna del controllo reciproco. Ne approfitta la maglia bianca Richard Carapaz, l’ultima scoperta di Eusebio Unzue. Alla fine sono sempre i più giovani a tentare qualche azzardo. Il […]

Sam Bennet gioca d’anticipo

Il velocista irlandese stravolge le precedenti strategie e sceglie il gioco d’attesa. I tempi questa volta sono quelli giusti e sul traguardo di Praia a Mare mette in fila la maglia ciclamino Elia Viviani e Niccolò Bonifazio Facile a dire, “non c’è due senza tre”. Sul lungo rettilineo di Praia a Mare, Elia Viviani ha […]

Chaves & Yates: fantasia e coraggio solo per pochi

Sul primo arrivo in salita del Giro 2018, si è avuta l’impressione di riprendere lo stesso filo conduttore che avevamo lasciato nel corso dell’ultima settima dell’edizione 2017. Tensione, paura di attaccare e un controllo spietato. Tutto questo, nonostante alcuni dei più autorevoli favoriti per il successo finale stessero dando segnali di una lucidità non ottimale. […]

E’ partito il Giro anche a “Sui Pedali Magazine”

Anche a “Sui Pedali Magazine” tutte le attenzioni sono puntate sul Giro d’Italia dove, con la partenza da Israele e l’approdo in Sicilia, la corsa rosa ha già consumato 5 frazioni. In attesa di conoscere il verdetto che scaturirà dall’ascesa verso l’Etna, con gli ospiti in Studio e quelli che si sono susseguiti telefonicamente, si […]

Uno, due: il monologo di Elia Viviani

Dopo Tel Aviv il velocista veronese si impone anche a Eilat, la tappa dell’attraversamento del deserto. Tanto timore, ma poi il passaggio del Giro nel deserto è scivolato attraverso una incessante monotonia. Fatta eccezione per gli scenari mozzafiato, inediti per la corsa rosa che nelle sue 101 edizioni non aveva mai oltrepassato i confini europei. […]