Home Sui Pedali Magazine Visconti e Sbaragli, due ottimi interventi a “Sui Pedali Magazine”

Visconti e Sbaragli, due ottimi interventi a “Sui Pedali Magazine”

Con il grande ciclismo approdato finalmente anche sulle strade italiane, la puntata di “Sui Pedali Magazine” ha offerto molteplici spunti di discussione. Affrontati in studio, con l’ormai consueto opinionista Bruce Biddle. L’ex professionista di origini neozelandesi, da tantissimi anni residente in pianta stabile nell’hinterland livornese, è l’interlocutore giusto per tutta una serie di tematiche e approfondimenti. Lui che certamente, è stato un precursore di ciò che nell’ultimo decennio, ha rappresentato e sta rappresentando il ciclismo anglofono, in un contesto ormai globalizzato.
Gli argomenti della serata hanno investito la classica d’apertura “Strade Bianche”, svoltasi sabato scorso sulle crete senesi con un clima avverso, come mai si era visto nelle undici precedenti edizioni. È stato possibile proiettarsi nella corsa senese, grazie al racconto che ha fatto Giovanni Visconti, assoluto campione di generosità, riuscendo ad ottenere un ottimo piazzamento alle spalle di Valverde. Al di là del primato nell’ordine d’arrivo tra i corridori italiani, il corridore di origini siciliane, in forza al team Bahrain Merida, ha raccontato tutto il suo amore e il suo coinvolgimento verso una corsa che sembra amare come poche altre. Sempre con Visconti sono stati affrontati una serie di ulteriori argomenti che hanno reso l’appuntamento settimanale assolutamente ricco e interessante.
Il secondo ospite intervenuto telefonicamente è stato Kristian Sbaragli. Il corridore di Castelfiorentino (FI) può essere a pieno titolo ritenuto un assoluto poliglotta, avendo privilegiato nel corso della sua carriera un legame con squadre extraeuropee. La formazione israeliana nella quale sta militando adesso (Israel Cycling Academy, team professional) è fortemente legata ai progetti di RCS SPORT, tenuto conto anche della sede di partenza del prossimo Giro d’Italia in terra ebraica. Per Sbaragli stanno pertanto affiorando importanti opportunità e palcoscenici che vivranno il momento clou in occasione della corsa rosa. Il corridore toscano è apparso comunque molto concentrato sulla Tirreno-Adriatico, dove già nella tappa odierna con arrivo a Follonica, cercherà di sfruttare le sue doti di buon velocista. Sbaragli tiene tuttavia a precisare che la concorrenza tra gli sprinter è di alto livello e, nel caso, si tiene in serbo anche eventuali opportunità che potranno essere concesse da qualche tappa successiva, che almeno sulla carta sembra ispirare fughe da lontano.

Powered by Afterbit