Dopo la vittoria di Nairo Quintana a Lagos de Covadonga, dove Froome ha perso terreno dallo scalatore colombiano, il keniano bianco risponde subito trovando il successo sulla salita di Pena Cabarga. Alle spalle di Froome si piazza proprio il leader della classifica generale, Nairo Quintana, mentre più attardati arrivano Alejandro Valverde, terzo, Leopold Konig e Alberto Contador.

Il duello che doveva esserci al Tour de France tra Nairo Quintana e Chris Froome si sta proponendo sulle strade spagnole della Vuelta. Per ora nessuno dei due ha ancora sferrato il colpo del knock out, ma in testa alla classifica c’è lo scalatore colombiano con 54″ di vantaggio sul fenomeno della Sky. Il vantaggio però è esiguo, soprattutto in vista della cronometro di trentasette chilometri che aspetta i corridori nella diciannovesima tappa. La frazione di oggi ha però emesso un verdetto: a giocarsi la maglia roja numero 71 saranno solo Quintana e Froome. Sì, perchè gli avversari che sulla carta potevano infastidire i due favoriti si stanno via via perdendo per strada; il terzo in classifica attualmente è Alejandro Valverde, stagione mostruosa la sua, che è anche compagno di Quintana, dopo l’Embatido troviamo Esteban Chaves che non è apparso nella migliore forma ed è già distante 2:34″; la quinta piazza è quella occupata dal favorito principale ad inizio Vuelta: Alberto Contador. Lo spagnolo è arrivata alla Vuelta dopo il ritiro al Tour a causa di una caduta ed ora si ritrova con 3:06″ sul groppone a causa dei danni riportati dall’ennesima caduta subita nei primi giorni di corsa. Nessuno di loro sembra in grado di poter recuperare lo svantaggio alla coppia di testa e Froome in questo momento è il candidato numero uno alla vittoria e può finalmente fare la tanto agognata doppietta franco-spagnola che insegue da quando ha vinto il suo primo Tour de France:

ORDINE D’ARRIVO:

  1. Chris Froome                      (Team Sky)                                   3:44’47”
  2. Nairo Quintana                  (Movistar)                                            “
  3. Alejandro Valverde            (Movistar)                                      +0:06″
  4. Leopold Konig                    (Team Sky)                                           “
  5. Alberto Contador               (Tinkoff)                                         +0:08″
  6. Simon Yates                        (Orica BikeExchange)                  +0:13″
  7. Michele Scarponi               (Astana)                                          +0:14″
  8. Johan Esteban Chaves     (Orica BikeExchange)                   +0:19″
  9. Pierre Latour                      (Ag2r La Mondiale)                      +0:22″
  10. Samuel Sanchez                 (BMC)                                              +0:30″