Home Articoli Davide Cimolai su Bouhanni al Catalunya
Davide Cimolai su Bouhanni al Catalunya
0

Davide Cimolai su Bouhanni al Catalunya

Verrebbe d’istinto sillabare lo sfogo: Ci-mo-lai, ci vo-le-va. Perché, fatta eccezione dell’exploit di Sonny Colbrelli, con il suo sprint irresistibile e di potenza alla Parigi-Nizza, i nostri corridori sono troppo spesso usciti con le ossa rotte dai grandi scontri di inizio stagione. Nella prima frazione della Volta Catalunya, edizione 2017, Davide Cimolai, ce l’ha fatta al termine di un infinito testa a testa con il francese Nacer Bouhanni, a festeggiare il suo primo successo nel 2017, sgravato finalmente dagli obblighi di gregariato che purtroppo lo portano abbastanza sovente a venire meno alle proprie ambizioni e mettersi invece al servizio del capitano designato Arnaud Démare.
A Calella Cimolai ha sfruttato appieno la ghiotta occasione che gli si è posta davanti ed è stato bravo a farsi trovare nelle posizioni di testa al momento giusto. Non è facile spuntarla contro un osso duro qual è appunto il francese di origini magrebine. Esplosività a tutto campo per lo sprinter della Cofidis. Sia nelle gambe che nel carattere, poco incline a darla vinta a chi cerca di mettergli la ruota davanti. Resta il fatto che Davide Cimolai in terra di Catalunya si è esibito in uno sprint davvero magistrale che la dice lunga sulle potenzialità del corridore friulano. Una bandiera italiana in vetta all’ordine d’arrivo ci sta proprio bene. A Calella addirittura se ne sono potuti scrutare ben tre di tricolori tra i primi 10: Sbaragli 3° e Gasparotto 9°. Ci vo-le-va.

Powered by Afterbit